banner-verde
Amore-Sano

• • •

QUESTA È UNA BUONA OCCASIONE PER INTRODURRE UNO STILE DI VITA EQUILIBRATO PER TE, IL TUO BAMBINO E LA TUA FAMIGLIA

Consigli per genitori che devono fare pratica con svezzamento, alimentazione e gioco di bambini piccoli.

SVEZZAMENTO
01

Osserva il tuo bambino

Ogni bambino ha i suoi tempi, non avere fretta nel cominciare a introdurre nuovi cibi. Se sa stare seduto con la schiena dritta, riesce a coordinare occhi e mani, a portare il cibo alla bocca e a deglutire anche i solidi, allora è pronto per iniziare lo svezzamento.
02

Non limitare le sue scoperte

Ricorda che sei tu a guidare il tuo bambino alla scoperta del cibo, quindi sii consapevole del ruolo fondamentale che hai nel fargli apprezzare ogni tipo di alimento. In questo modo quando sarà grande potrà fare le sue scelte con maggiore consapevolezza.
03

Equilibrio è una bella parola

Ormai è dimostrato che i comportamenti alimentari acquisiti nei primissimi anni di vita sono un patrimonio per l’età adulta. Per questo cerca di fare scelte giuste ed equilibrate fin da subito, aprendoti alla più ampia gamma di sapori possibili.
04

Tutto è buono!

Lo sapevi che la percezione dei sapori cambia a seconda del contesto in cui sono consumati i pasti? Un genitore rilassato e un ambiente sereno, senza distrazioni che possano distogliere l’attenzione del piccolo da ciò che sta vivendo, renderanno il pasto un momento piacevole e la sua educazione alimentare molto più ricca. Quindi spegni la TV e rimanda a dopo la chat con gli amici.
05

Un passo alla volta

Sperimenta pian piano nuovi alimenti. Se il bambino li rifiuta, non preoccuparti e non arrenderti: con pazienza si troveranno i tempi e i modi corretti per fargli accettare le novità.
06

Fai in modo che tuo figlio possa diventare il tuo maestro

Se la tua famiglia non ha avuto fino ad ora abitudini alimentari e uno stile di vita equilibrato e corretto, questo può essere il momento giusto per cominciare a cambiare: Dai! Dai! È utile a tutti!
ALIMENTAZIONE E GIOCO
1-6 Anni
01

Sei tu il suo esempio

Cerca di avere un’alimentazione e uno stile di vita equilibrato. Le abitudini dei genitori in età prescolare influiscono in modo rilevante sulle scelte alimentari del futuro, oltre che sul comportamento e sull’attività fisica dei più piccoli.
02

Nessuno è escluso dalla possibilità di essere positivo

Per prevenire il sovrappeso ed evitare l’obesità infantile sono fondamentali il coinvolgimento e la collaborazione di tutta la famiglia, non solo a tavola. Non dimentichiamo l’importanza delle attività fisiche e motorie. Giocare attivamente è molto importante in quanto strumento educativo, di socializzazione, di confronto con le regole oltre che di controllo del peso. Ogni bambino dovrebbe muoversi almeno per un’ora al giorno, se possibile anche di più! Allora, gioca con tuo figlio tutte le volte che puoi, farà molto bene anche a te!
03

Le buone pratiche non sono difficili

È importante fare un’analisi attenta delle proprie abitudini e di quelle di tutta la famiglia, per migliorarle. Come? È molto semplice! Provate a fare una lista delle vostre abitudini, poi rileggetela e cercate di capire come potrebbe essere migliorata. Ad esempio sarebbe meglio dire NO a troppo cibo spazzatura o ai fritti, NO alla televisione mentre si mangia, NO a troppi cibi preconfezionati, SI a farsi aiutare dai bambini nella preparazione dei pasti, SI a ballare, saltare, correre, andare in bicicletta tutti insieme.
04

Essere regolari aiuta a restare in forma

Evitate periodi di digiuno prolungati perché al momento del pasto sarà più difficile avere il controllo sulla fame. Cercate di mangiare sempre alla stessa ora, prevedete spuntini, colazioni e merende gustose, sane, colorate (la frutta è perfetta!) e ben rapportate alle attività che effettivamente si svolgono. Alcuni specifici consigli li troverete di seguito.
05

Amare tanto non significa dire sempre sì

L’alimentazione del bambino fino ai 6 anni dovrebbe basarsi sui principi della dieta mediterranea, tanto naturale per le nostre nonne: scegliete frutta e verdura, legumi, noci e cereali integrali, preferite il pesce alla carne, l’olio di oliva come condimento, pochi grassi, poco sale, ma iodato, e pochi prodotti caseari stagionati; in generale non eccedete con la carne, meglio scegliere quella bianca; un piatto di pasta o riso, pochi dolci, meglio se semplici e fatti in casa con prodotti genuini.
06

Amore Sano significa corretta alimentazione

L’alimentazione del bambino fino ai 6 anni dovrebbe basarsi sui principi della dieta mediterranea, tanto naturale per le nostre nonne: scegliete frutta e verdura, legumi, noci e cereali integrali, preferite il pesce alla carne, l’olio di oliva come condimento, pochi grassi, poco sale, ma iodato, e pochi prodotti caseari stagionati; in generale non eccedete con la carne, meglio scegliere quella bianca; un piatto di pasta o riso, pochi dolci, meglio se semplici e fatti in casa con prodotti genuini.
07

Una colazione equilibrata

La prima colazione, il carburante per la mattina, è fondamentale e dovrebbe apportare il 25% delle calorie giornaliere. È dimostrato che i bambini che non fanno colazione sono più propensi a sviluppare obesità. Quindi cercate di non saltarla mai!
08

Il pranzo e la cena

Il pranzo deve assicurare il 40% delle calorie giornaliere e la cena il 30%. Stare seduti a tavola tutti insieme, condividendo il cibo e i racconti della giornata, fa bene al corpo e allo spirito.
09

Le merende

La merenda di metà mattina e quella del pomeriggio devono essere degli spuntini. Meglio non saltarle, per evitare di arrivare troppo affamati a pranzo e a cena, ma attenzione a non esagerare. Non dare a tuo figlio alimenti inutili o premianti, di cui non ha bisogno e che di fatto non lo nutrono.
10

Non siate troppo apprensivi

Se il bambino rifiuta un pasto, non fatene una tragedia, può succedere: cercate di non insistere troppo, fate scattare l’allarme e consultate un esperto solo se capita con una certa regolarità. Se invece vuole mangiare eccessivamente cercate di imporre regole sane e controllate la tipologia di alimento. Anche in questo caso non esitate a consultare un esperto per avere indicazioni precise circa i vostri dubbi.
Ricordate che una rete di esperti è a vostra disposizione per offrirvi consigli. Consultate la mappa in homepage.

E infine...

Ricordate che i bambini non distinguono fra tempo libero e non: un bambino gioca quando e dovunque gli venga consentito, non trasformatevi in un limite e lasciate campo libero alla sua improvvisazione al gioco. Durante il gioco attivo lasciate che il vostro bambino “si sporchi” e non sgridatelo eccessivamente, tutto si può risolvere con una lavatrice!
Il movimento è fondamentale ed è formativo per il benessere e la salute integrale della persona. Bambini e ragazzi dovrebbero fare almeno 1 ora al giorno di attività moderata e 3 volte a settimana un’attività più intensa per rinforzare l’apparato muscolare.
Sappiate però che la noia non è un nemico da combattere sempre e che i ritmi lenti sono utili per stimolare la creatività. Quindi non preoccupatevi!
LA GIUSTA COLAZIONE, SPUNTINO, MERENDA + PIRAMIDE ALIMENTARE

Scarica la nostra scheda e stampala.

LA SCOPERTA DELLO SPAZIO ESTERNO

Scarica la nostra scheda e stampala.

AZIONI DI PROMOZIONE ATTIVITÀ MOTORIA

Scarica la nostra scheda e stampala.

X