“Ritmo e Movimento” alla festa di fine anno dell’asilo nido “Le Api​”

“Ritmo e Movimento” alla festa di fine anno dell’asilo nido “Le Api​”

festa-api

Nell’ambito di PICCOLI Grandi a Porta Palazzo

Martedi 19 giugno, bambini e genitori hanno partecipato, con tanto divertimento, all’evento conclusivo, del laboratorio “Ritmo e Movimento”, inserito nella tradizionale festa di fine anno dell’asilo nido, nell’ambito del progetto “PICCOLI Grandi a Palazzo”, nel cortile del nido “Le Api”. Inizialmente le famiglie sono state accolte nelle singole sezioni della scuola, nelle quali è avvenuta la restituzione delle attività svolte durante l’anno scolastico, sia per quanto riguarda i piccoli, sia per quanto riguarda i più grandi, che si sono “diplomati” per passare alla scuola dell’infanzia. A seguire, i genitori con i loro bambini si sono trasferiti nel giardino della scuola, per farsi coinvolgere dalle attività legate al “Ritmo e Movimento” gestite dallo staff di PICCOLI Grandi a Porta Palazzo, e dai “Giochi di una volta” come il tiro al barattolo, il gioco dei sacchi, il canestro e il tiro alla fune. Sparse per tutto il giardino sono state previste postazioni con le diverse attività; alcune mamme nord africane, spontaneamente, si sono dedicate alla “postazione dell’henné” nella quale tutti potevano farsi decorare viso, corpo e mani secondo lo stile tipico del Maghreb; accanto a loro, un’altra mamma nigeriana era pronta a realizzare treccine per capelli a chiunque lo desiderasse, in più per i piccolissimi era presente la postazione trucca-bimbi.

Poco prima dell’atteso momento merenda, adulti e bambini hanno potuto prendere parte al grande cerchio di musica e danza animato dallo staff del progetto con le percussioni africane, che ha suscitato interesse, soprattutto tra i piccoli attratti dalla sperimentazione degli strumenti. La festa si è poi avviata verso la sua conclusione con una merenda condivisa speciale, in cui tutte le famiglie si sono prodigate in preparazioni tipiche, arricchendo la tavola con sapori e gusti provenienti da tradizioni diverse. Commenta così Cristiana Celadon, educatrice del laboratorio e collaboratrice del “Progetto Tenda”: “Eventi come questi, organizzati mantenendo una cornice legata al “Ritmo e al Movimento” e in cui si lascia volutamente anche spazio alle proposte spontanee e creative dei partecipanti, riscuotono sempre un grande successo e favoriscono reciprocità, collaborazione e scambio culturale”

Per scoprire le foto della festa vai alla photogallery

X