header-jolly4
bimbingambazerosei--titolo
bimbingambazerosei-payoff

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità l’obesità rappresenta una delle più grandi sfide per la salute pubblica del 21° secolo.

La prevalenza dell’obesità nei paesi industrializzati è molto alta, ma stabile in questi ultimi anni (con un tasso di obesità severa in aumento soprattutto tra le fasce più deboli della popolazione). Le cause possono essere attribuite a: fattori genetici, alimentari ma anche socio-economici. La fascia di età tra 0 e 6 anni rappresenta un’età critica in termini di salute pubblica perché nei primi anni di vita prendono origine e si consolidano abitudini di vita virtuose o a rischio che persistono nel tempo; si possono altresì determinare condizioni che predispongono ad un maggior rischio futuro di obesità persistente e di complicanze correlate (patologie cardiovascolari, diabete, etc.).

Le evidenze scientifiche indirizzano fortemente verso la necessità di mettere in atto interventi precoci di prevenzione dell’obesità (nella fascia 0-6 anni), mentre finora l’attenzione e le iniziative di salute pubblica sono state prevalentemente rivolte all’età scolare/adolescenziale con risultati scarsamente efficaci. Fondamentale appare, inoltre, l’adozione di interventi multidisciplinari (educazione alimentare diretta alla famiglia oltre che al bambino, interventi orientati a prevenire comportamenti “a rischio”, stimolo allo svolgimento di attività motoria adeguata fin dalla prima infanzia) rispetto a quelli focalizzati su un singolo aspetto.

Alla luce di tali considerazioni e coerentemente con le indicazioni prodotte dal Piano Regionale per la Prevenzione 2015-2018, la Compagnia ha elaborato un progetto triennale di prevenzione dell’obesità nei bambini tra 0 e 6 anni, caratterizzato da tre momenti distinti e successivi nel tempo ma strettamente interdipendenti fra loro:

  1. attività formative rivolte agli operatori sanitari (2017)
  2. campagna di informazione rivolta alla popolazione interessata (2018)
  3. programma di intervento/percorso di analisi e ricerca (2018).
arera_riservata