header-4-1024x260
le-azioni-titolo
le-azioni-payoff
Spazio ZeroSei – La scatola delle buone idee

Lo Spazio ZeroSei è dedicato a tutti i bambini da 0 a 6 anni. Situato nel cuore di Porta Palazzo, a Torino, in Piazza della Repubblica 2B angolo via Milano (aperto tutti i giorni – dal lunedì alla domenica dalle h 9 alle h19), nato per promuovere innovazione, imparare con le mani in pasta, incuriosirsi e creare.

Attività e laboratori per bambini, famiglie, educatori e per coloro i quali accompagnano i bambini nella crescita. Durante le mattine, lo Spazio accoglie soprattutto le scuole dell’infanzia e i nidi; nel pomeriggio le famiglie.

Oltre a ciò, sono organizzati incontri e confronti sulla genitorialità e la cura dei figli mentre gli educatori, i dirigenti pubblici, i decisori pubblici e privati possono seguire percorsi specifici di informazione, sensibilizzazione, formazione e scambio.

Lo Spazio ZeroSei, da quando è stato aperto nel 2014, è cresciuto , infatti dal mese di maggio 2016 ha un nuovo piano interamente dedicato ai bambini nella fascia 3 – 6 anni. Nuove esperienze, attività, percorsi per divertirsi, giocare e imparare partendo dal movimento, dalla scoperta del corpo e delle emozioni.

Porta Palazzo ZeroSei – L’infanzia al centro, l’infanzia in centro.

Porta Palazzo è un’area torinese dalle molte criticità e dalle grandi potenzialità dove la Compagnia di San Paolo, già prima dell’avvio del Programma ZeroSei, ha concentrato risorse e interventi.

L’azione Porta Palazzo ZeroSei è stata avviata nel 2014 con un Tavolo di co-progettazione che coinvolgeva numerosi enti pubblici (ASL, Servizi educativi della Città di Torino) e del privato sociale (associazioni e cooperative impegnate sul territorio di Porta Palazzo con un particolare focus sulla fascia di età interessata dal Programma).

Il primo progetto, “Piccoli Grandi Grandi Piccoli: crescere bene, insieme!”, era incentrato sul tema del benessere, inteso come benessere fisico e promozione della salute, ma anche e soprattutto come benessere psicoemotivo, presupposto per sviluppare life skills e andare incontro a une genitorialità più consapevole. Questo progetto è stato realizzato grazie alla collaborazione di asili nido e scuole dell’infanzia del territorio, in forte sinergia con la ASL Città di Torino (precedentemente ASL TO1), e grazie alla collaborazione di associazioni e cooperative che hanno coinvolto un discreto numero di famiglie che non sarebbe stato possibile incontrare nelle scuole. Tutti gli enti (17 fra pubblico e privato), si sono impegnati in una complessa progettazione condivisa e hanno messo a disposizione diverse competenze per la realizzazione delle azioni in una prima edizione del progetto (2014-2015), per poi condividere la valutazione dello stesso e la progettazione della sua seconda edizione (2015-2016).

Nel 2016 il Tavolo Porta Palazzo ZeroSei si è allargato ad altri enti su base tematica: questa volta il tema centrale della progettazione era il movimento. Con questo nuovo tema sono state coinvolte anche altre scuole dell’infanzia del territorio, quelle statali, che non avevano risposto all’invito della progettazione precedente.

Il progetto “Piccoli Grandi Grandi Piccoli: muoversi fa bene, facciamolo insieme!” (2016-2017) ha permesso di coinvolgere i bambini in attività di promozione del movimento sia nei giardini pubblici del quartiere di Porta Palazzo contribuendo quindi a riappropriarsi di tali spazi e di ridestinarli a luoghi di aggregazione per famiglie.

Dalla sintesi delle due esperienze è nato “PICCOLi Grandi a Porta Palazzo”, che si ripropone di far dialogare i temi del benessere e del movimento, offrendo alle famiglie delle scuole e delle associazioni del territorio esperienze che spazino fra tutte le tematiche affrontate nei due progetti precedenti, a volte con l’affiancamento della proposta, a volte con una virtuosa intersezione delle attività, e conseguente occasione di confronto e coordinamento fra le diverse competenze in campo. Il programma di attività è molto ricco e sarà sviluppato fra l’autunno del 2017 e l’inizio dell’estate del 2018, con il coinvolgimento di 23 enti fra pubblico e privato e una stretta collaborazione con Spazio ZeroSei, che ha caratterizzato il percorso fin dall’inizio, valorizzando la condivisione di un territorio molto ricco, ma anche problematico, e consentendo di arricchire la proposta complessiva del Programma attraverso la messa a sistema degli interventi.

Altrotempo ZeroSei – Spazi per coinvolgere, partecipare e condividere

L’Azione Altrotempo si propone di incentivare, nella prima cintura di Torino, la diffusione di spazi di supporto alla cura, all’educazione e alla socialità dei bambini nella fascia 0-6 anni, a sostegno della genitorialità e della prevenzione di situazioni di marginalità, dove offrire ai bambini e alle loro famiglie momenti educativi, laboratoriali e di gioco e favorire l’inclusione, la formazione dei genitori e la partecipazione. A fronte del crescente isolamento delle famiglie e della progressiva riduzione della frequenza di asili nido e scuole dell’infanzia, soprattutto da parte dei bambini appartenenti a nuclei vulnerabili, il contesto nazionale e internazionale comincia a riconoscere il ruolo primario svolto dai centri per bambini e famiglie come luoghi complementari e integrabili ai servizi educativi di base, Dal 2014 la Compagnia di San Paolo promuove tavoli locali di progettazione condivisa tra enti, istituzioni, associazioni, organizzazioni sanitarie locali, gruppi informali di famiglie e ogni altra realtà del territorio operante nell’ambito dello 0-6, per stimolare l’integrazione tra iniziative educative, culturali, artistiche, di prevenzione sanitaria, educazione alimentare e corretti stili di vita e per favorire il dialogo e lo scambio di competenze e buone pratiche.

Oltre i Campi ZeroSei – Insieme per tutti i bambini

Le iniziative, identificate al termine di un processo di progettazione partecipata tra gli stakeholders locali, il Consorzio CIDIS di Orbassano e la Compagnia di San Paolo, sono rivolte a tutti i bambini in sei comuni della prima cintura torinese e mirano ad includere i bambini rom presenti su quei territori e a coinvolgere con un ruolo attivo le loro famiglie, valorizzando la loro identità culturale e promuovendo il dialogo e la convivenza. Le azioni realizzate nel corso delle prime due annualità del progetto hanno riguardato, in particolare: attività di sensibilizzazione e formazione sui temi dei corretti stili di vita, azioni di prevenzione sanitaria, interventi di educazione alimentare, realizzazione di laboratori artistici, teatrali, musicali, merende nei parchi, feste per famiglie, letture animate attività estive. A partire dal mese di maggio verranno avviate le attività previste nell’ambito della terza annualità del progetto.

Bimbingamba ZeroSei – Prevenire l’obesità infantile, promuovere le buone abitudini

Bimbingamba ZeroSei è l’azione attraverso la quale la Compagnia di San Paolo investe a favore dei bambini tra 0 e 6 anni, nel settore sanitario, con particolare attenzione alla prevenzione dell’obesità infantile: tematica di crescente interesse sanitario e sociale e questione rilevante per la salute delle future generazioni.

A partire dalla primavera del 2015, la Compagnia ha creato uno specifico tavolo di lavoro di esperti che hanno riflettuto a lungo sul fenomeno e da gennaio 2017 ha avviato un’attività di formazione a distanza (FAD) sviluppata in collaborazione con l’Assessorato alla Sanità della Regione Piemonte, rivolta a tutto il personale sanitario che opera con i bambini tra gli 0 – 6 anni e con i loro genitori. Lo scopo del corso è quello di sviluppare negli operatori sanitari coinvolti la conoscenza e le competenze necessarie alla prevenzione e alla cura dell’obesità infantile.

A partire dal mese di giugno 2017 sono state avviate attività di formazione “frontale” e di approfondimento delle tematiche trattate nella FAD nelle ASL del territorio di Torino e provincia. Seguirà nel 2018 una campagna di sensibilizzazione e di comunicazione sui temi della prevenzione dell’obesità nei primi anni di vita a livello regionale.

Verrà inoltre avviata la sperimentazione di interventi di prevenzione dell’obesità in alcuni comuni dell’Area metropolitana di Torino e la successiva analisi e valutazione (anche di tipo epidemiologico) degli effetti di questi interventi specifici sulla popolazione infantile dei territori interessati.

Infanzia Prima – Bando nazionale della Compagnia di San Paolo, Fondazione con il Sud e Fondazione Cariplo per la prima infanzia

Le imprese possono giocare un importante ruolo nella promozione dell’investimento della prima infanzia. Possono 1) sostenere servizi e offerte a favore della prima infanzia, con attività di responsabilità sociale di impresa, 2) promuovere sistemi di sostegno per i propri dipendenti che li agevolino nella conciliazione dei tempi; 3) sensibilizzare i propri clienti sui temi della prima infanzia, 4) promuovere innovazione sociale e azioni di impact financing; 5) contribuire ad azioni di advocacy su questi temi. Per questo il Programma ZeroSei ha lanciato prime forme di collaborazione con il settore privato sui temi dell’investimento nella prima infanzia, con la promozione di una conferenza internazionale per imprenditori europei che ha avuto luogo a Zurigo dal 26 al 28 Ottobre 2016, in collaborazione con la Jacobs Foundation e altre fondazioni europee. In questa occasione imprenditori italiani ed europei interessati ad avere un ruolo attivo nell’investimento a favore dei bambini della fascia d’età 0-6 anni si sono incontrati, hanno condiviso esperienze virtuose sul ruolo delle imprese in questo campo e sono in corso elaborazioni di indicazioni e raccomandazioni utili per il mondo delle imprese in Europa su questi temi.

Orizzonti ZeroSei – Un bando pilota per la prima infanzia, in Piemonte

Orizzonti ZeroSei è un bando regionale, che è stato è stato lanciato il 15 dicembre 2015 e chiuso il 15 aprile 2016,con l’obiettivo di raccogliere idee e proposte innovative di servizi, offerte, iniziative presentate da partnership di organizzazioni pubbliche e/o private con l’intento di stimolare soluzioni multidimensionali per la prima infanzia, favorire approcci e metodologie innovative, nonché l’integrazione tra più soggetti ed esperienze. Il bando, che era aperto a tutti gli enti pubblici e privati piemontesi, si svolge in collaborazione con Fondazione Zancan, cui è affidato l’accompagnamento metodologico dei progetti sostenuti.

Nati per leggere Piemonte – La promozione della lettura tra tutti i bambini 0-6 anni, in Piemonte

“Nati per Leggere Piemonte” è lo sviluppo su base regionale del progetto nazionale “Nati per Leggere”, teso alla promozione della lettura tra tutti i bambini tra 0 e i 6 anni, promosso e coordinato dalla Regione Piemonte e dalla Compagnia di San Paolo. Il progetto si basa sulla conferma scientifica che la lettura nei primi anni di vita favorisce lo sviluppo cognitivo e affettivo – relazionale del bambino; per questo, mette in relazione il settore del libro con il contesto scolastico e sanitario, con il fine ultimo di entrare nelle famiglie e diffondere l’abitudine della lettura, quale strumento riconosciuto per la crescita intellettiva e relazionale del bambino.

Opportunità ZeroSei

A partire dal mese di Febbraio 2016, CHILD – Centre for Household, Income, Labour and Demographic economics del Collegio Carlo Alberto e l’Ufficio Pio della Compagnia di San Paolo, in stretta collaborazione con il Programma ZeroSei, hanno deciso di collaborare in una approfondita attività di ricerca-azione che intende analizzare gli effetti sul benessere delle famiglie e dei bambini nella fascia di età 0-6 anni di diverse modalità di interventi (trasferimenti monetari condizionati e attività formative collegate) a favore delle famiglie seguite dall’Ufficio Pio.

Impresa ZeroSei

Le imprese possono giocare un importante ruolo nella promozione dell’investimento della prima infanzia. Possono:

  • sostenere servizi e offerte a favore della prima infanzia, con attività di responsabilità sociale di impresa;
  • promuovere sistemi di sostegno per i propri dipendenti che li agevolino nella conciliazione dei tempi;
  • sensibilizzare i propri clienti sui temi della prima infanzia, promuovere innovazione sociale e azioni di impact financing;
  • contribuire ad azioni di advocacy su questi temi.

Per questo il Programma ZeroSei ha lanciato prime forme di collaborazione con il settore privato sui temi dell’investimento nella prima infanzia, con la promozione di una conferenza internazionale per imprenditori europei che avrà luogo a Zurigo dal 26 al 28 Ottobre 2016, in collaborazione con la Jacobs Foundation e altre fondazioni europee.

In quell’occasione imprenditori italiani ed europei interessati ad avere un ruolo attivo nell’investimento a favore dei bambini della fascia d’età 0-6 anni si incontreranno, condivideranno esperienze virtuose sul ruolo delle imprese in questo campo ed elaboreranno indicazioni e raccomandazioni utili per il mondo delle imprese in Europa su questi temi.

Progetto europeo Intesys – Together supporting vulnerable children through integrated early childhood service

Servizi per l’educazione e la cura della prima infanzia integrati e di qualità sono essenziali per migliorare i risultati di apprendimento dei bambini, in termini assoluti e rispetto ad altri gruppi. Per i più vulnerabili, la disponibilità di servizi per la prima infanzia di alta qualità può fare un’enorme differenza nel ridurre le disparità di tali risultati. Attualmente, le profonde diseguaglianze nei sistemi europei per l’educazione e la cura della prima infanzia colpiscono pesantemente i gruppi più vulnerabili: bambini migranti, rom, con bisogni speciali o in condizione di povertà. Su questi temi, la Compagnia di San Paolo partecipa, insieme ad altre fondazioni e istituti di ricerca europei, al progetto “INTESYS: Together supporting vulnerable children through integrated early childhood service”, co-finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del Programma Erasmus+. In Italia, le attività di sperimentazione sono in corso di realizzazione in collaborazione con il Consorzio CIDIS e la Regione Piemonte e coinvolgono professionisti, decision makers e dirigenti di diversi servizi attivi in sei comuni della prima cintura torinese. I risultati della sperimentazione potranno fornire utili indicazioni per il miglioramento e l’attivazione di politiche e pratiche integrate per la prima infanzia a livello locale, regionale, nazionale ed europeo.

Transatlantic Forum on Inclusive Early Years

Il TFIEY, promosso dalla Compagnia di San Paolo con numerose fondazioni internazionali ed italiane, consente spazi di scambio, riflessione e dibattito tra decisori, ricercatori e operatori per la definizione di politiche relative ai bambini della fascia 0-6 anni, soprattutto se appartenenti a famiglie in condizione di svantaggio o migranti. In Italia, la Compagnia, in collaborazione con la Fondazione Zancan e in partnership con Fondazione Cariplo e Cariparo e Fondazione con il Sud, si impegna per portare il tema della povertà infantile tra le priorità delle agende di decisori pubblici e privati, raccogliere e diffondere dati e analisi su questi temi, organizzare seminari per esperti e per il grande pubblico. Le principali attività del TFIEY si sono concluse nel 2016, ma le raccomandazioni e le evidenze emerse durante questa importante iniziativa continuano a rappresentare un punto di riferimento fondamentale per le azioni del Programma, così come per gli stakeholders coinvolti a livello locale, nazionale ed internazionale. Grazie alla collaborazione attivata tra le Fondazioni europee sono inoltre state sviluppate nuove iniziative congiunte sui temi dell’investimento nella prima infanzia, a cui la Compagnia di San Paolo partecipa attivamente. E’ possibile citare, a questo proposito, una ricerca attualmente in corso ed un seminario internazionale previsto a settembre 2017 sui temi dei servizi di cura ed educazione per i bambini rifugiati della fascia zero-sei anni e una riflessione condivisa sui temi della prima infanzia che Compagnia di San Paolo e la Jacobs Foundation hanno recentemente deciso di avviare per verificare ulteriori possibili collaborazioni future.

Atlante Torino BeBi

Realizzato da Save the Children, in collaborazione con la Compagnia di San Paolo e la Città di Torino, l’Atlante rappresenta la prima mappatura territoriale con georeferenziazione dei servizi e delle offerte per i bambini da 0 a 6 nella Città di Torino. Periodicamente aggiornabile, l’Atlante costituisce un valido strumento di analisi per i decisori locali e uno strumento di divulgazione a disposizione del vasto pubblico.